giovedì 20 gennaio 2011

Le preghiere si mangiano?

E il premier generoso disse: “Non mi faccio carico di casi individuali”.

La signora, condivisibilmente, è incazzata con Berlusconi.

Da osservatore esterno però a me la risposta del cardinale Sepe pare ancora più vergognosa e arrogante.

Saluti,

Mauro.

4 commenti:

Silvietta ha detto...

E io da cattolica ti dò ragione: sono davvero nauseata...
Quella frase"Non c'è solo il peccato: sotto sotto è un uomo buono" è un'offesa a tutti i principi morali, non solo cristiani.
E lo dice una che crede sempre nella bontà della gente, ma qui si vuole sempre trovare una giustificazione ai potenti per le loro porcate e punire i poveretti...
E' lontano il Medioevo, vero?
Ah nel post sugli scrittori si sta sviluppando una discussione: al di là della mia ri--risposta a te, è intervenuta un'altra ragazza che ha detto delle cose molto intelligenti e condivisibili

Silvietta ha detto...

Ops... ho letto per bene ora l'articolo... e ribadisco ti do ragione, offende proprio le persone e la dignità umana... è una vergogna.
Povera donna, poveri i suoi bambini... che paese di merda!
Ha ragione quel prete di Genova: sti cardinali adorano il vitello d'oro e ignorano i problemi veri della gente, offendendo i principi su cui dicono di basarci

Mauro ha detto...

Immagino tu ti riferisca a don Paolo Farinella.

Anche se pure Don Gallo ogni tanto non le manda certo a dire...

Ora vado a leggere come procede la discussione sul tuo blog :-)

Silvietta ha detto...

Esatto Don Paolo Farinella: un grande!
Così come Don Gallo, appunto!
Ed aggiungo anche don Franco Barbero.
Tre preti veri, in cui un cattolico sano sa riconoscersi