mercoledì 5 ottobre 2011

Amanda, Raffaele, Rudy & Meredith

Un paio di osservazioni in libertà.

Dai media è sparito Sollecito. Tutto ruota intorno ad Amanda Knox. È proprio vero che a essere importante è il passaporto che si possiede, non l'essere innocenti o colpevoli.

Eppure Sollecito è rimasto 4 anni in carcere ingiustamente (sempre che il processo di secondo grado abbia veramente scoperto la verità), mentre Amanda Knox solo 1 (tutti sembrano dimenticare che è stata riconosciuta colpevole di calunnia e condannata alla pena di 3 anni - già scontati in custodia cautelare).

Mi piacerebbe sentire qualcuno ricordare la famiglia della vera vittima, Meredith Kercher. Ah, no, dimenticavo, non si può... neanche loro hanno passaporto statunitense. Sono solo britannici, che sfiga.

Qualcuno ha detto che un condannato per l'omicidio di Meredith c'è: Rudy Guede. Memoria corta: Guede è stato condannato per concorso in omicidio, non per omicidio... quindi c'è (almeno) un altro (o un'altra) colpevole ancora in libertà... come fai a concorrere a qualcosa se la fai da solo?

In più sembra che tutti considerino l'assoluzione come definitiva. Signori miei, c'è un terzo grado di giudizio, dopo il primo grado e l'appello. Vedremo cosa dirà la cassazione.

L'unica cosa definitiva è la libertà (non l'innocenza) di Amanda Knox. C'è veramente qualche ingenuo che pensa che, se la cassazione dovesse ritenerla colpevole, gli USA la estradirebbero? Bella barzelletta... si vede che la storia non insegna nulla (Cermis, Calipari, Abu Omar... solo per fermarci a casi recenti e mediaticamente noti).

Saluti,

Mauro.

5 commenti:

Silvietta ha detto...

Concordo con tutto Mauretto:

1-Come ho già scritto nel mio blog la vittima, Meredith Kercher è stata ignorata totalmente, se ne sbattono le scatole tv, giornali e quant'altro, la sua famiglia, riservata e dignitosa nel suo dolore ( orribile cosa nell'era in cui tutti chiagnono in tv, persino De Niro -_-'''), si sarà vista 3 volte in 4 anni...
Mi sono veramente stancata di questo comportamento: o si passa dalla santificazione del morto o al totale oblio...

2-La signorina statunitense non rientrerà mai in Italia, anche se la cassazione la condannerà e c'è da scommetterci che se ciò avvenisse avremmo altri violenti attacchi contro la nostra "giustizia medievale".
Che poi ehm, come dire, si può vedere Oprah Winfrey che dibatte di giustizia? Vabbè che noi abbiamo Barbara D'Urso o Emilio Fede che lo fanno e proprio per questo sarebbe ora che ehm di diritto ne parlassero solo quelli che ne hanno studiato almeno le basi...

3-Il signorino, in effetti, è stato totalmente ignorato, come inghiottito perché si sa la femmina gnocca statunitense dovrebbe fare più ascolti dell'ometto gnocco italiano per motivi che mi sfuggono, poi se verrà fuori che è vero che sono innocenti, qui viene fuori un romanzo in 100 capitoli o un trattato in 90 volumi, con prefazione del rospo ( ehm l'ex ministro della giustizia) e prefazione bis del nostro povero perseguitato giuridico numero uno...

4-Infine Rudy è diventato il colpevole perfetto ( ora faccio un po' la comunista) : nero, brutto, cattivo e povero... vogliamo mettere? Non fa pensare alla "giustizia statunitense tanto EVOLUTA"???

Mauro ha detto...

Il tuo punto 4 è il più triste e purtroppo il più drammaticamente vero di tutti... solo che non mi risulta così povero (forse lo confondi con Lumumba, quello accusato - anzi calunniato, da qui la condanna - dalla Knox).

Silvietta ha detto...

Ma non so, forse non è povero povero, di sicuro non può permettersi avvocati di grido ;)

Silvietta ha detto...

Due cosucce: avrai sicuramente sentito che ehm la vergine vestale Amanda scriverà un libro sulla sua ehm TRISTE vicenda insieme a John Grisham ( mi viene voglia di non comprare o leggere più un suo libro ndr).
Però questa ehm perla non credo che tu la conosca: parlando con la mia insegnante di ginnastica della vicenda, lei dice che non erano sicuri, che era tutto circostanziato ecc (da rimarcare invece che nel caso di Chiara Poggi è colpevolista al massimo, sono opinioni eh, solo che nel caso di Stasi non conta la polizia che ha fatto cilecca, no è lui la carogna) e fin qui la cosa potrebbe avere un senso.
Allora le chiedo, molto pacatamente, chi potrebbe essere ( te l'ho detto un dubbio io ce l'ho sempre, non sono mai totalmente pendente da una parte poi so di non capire molto di diritto, anche se l'ho studiato bene e conosco bene la costituzione) e lei dà questa risposta:
"Ma Patrick Lumumba, l'avranno fatto tra di loro, lui e Guede"
Io con moooolto tatto le ho fatto presente che è dimostrato che Lumumba è innocente e lei
"Dici?"
Al che ho troncato la discussione, non mi sento di litigare, lei stessa mi ha detto che per problemi suoi personali è diventata molto chiusa ( sarebbe il caso di usare un altro termine ma evito) e tutto sommato è una brava persona, certo però lasciano interdetti certe sue opinioni...

Mauro ha detto...

Prima di troncarla avresti dovuto farle notare che la povera "innocente" è stata condannata a tre anni di carcere per calunnia nei confronti di Lumumba (era stata lei a dire agli investigatori che era lui il colpevole).