martedì 1 giugno 2010

PC & MAC

Ormai da un paio di decenni impazza la "guerra" tra gli utilizzatori del PC (alias sistema IBM-compatibile con prevalentemente sistema operativo Microsoft) e gli utilizzatori del MAC (alias computer Apple Macintosh con sistema operativo proprio).
Questa guerra ricorda un po' quella degli anni '60 tra gli ammiratori dei Beatles e quelli dei Rolling Stones :-)

E come quella è solo una guerra di religione. Insensata come tutte le guerre di religione.

Di recente questa "guerra" è riesplosa su alcuni forum che frequento.

E leggo di nuovo filippiche sui vantaggi e sulle meraviglie dei MAC. E leggo di nuovo controfilippiche sui vantaggi e sull'utilità dei PC.
Leggo e rido. Rido perché mi rendo conto quanto entrambe sono basate sul nulla, quanto gli estimatori dell'uno o dell'altro parlino solo di nulla, dopo essersi autolavati il cervello.

Io in vita mia ho usato entrambi i sistemi (e non solo, essendo partito nella mia "vita" informatica dalle workstation DEC con sistema VAX/VMS ed essendo passato per UNIX) e vi posso dire che non c'è assolutamente differenza.

Entrambi sono egualmente facili (o difficili che si voglia) da usare.
Entrambi sono egualmente flessibili e potenti (o impotenti, come sarebbe più corretto dire).
Entrambi sono egualmente stabili (o instabili) e intuitivi.

Insomma, le uniche differenze stanno nella testa (testa?) degli utilizzatori dell'uno o dell'altro sistema, non nei sistemi stessi.

Saluti,

Mauro.

3 commenti:

Silvietta ha detto...

Ecco mi serviva proprio un post così caro Mauretto, mi hai chiarito molti dubbi: grazie!

Mauro ha detto...

Però, sul design, Apple non la contesto neanch'io :-)

Claudio Casonato ha detto...

Oh yes...