mercoledì 13 luglio 2011

La mail, questa sconosciuta

Ignoranza o disinformazione? Credo entrambe, sinceramente.

L'altro ieri, 11 luglio, Repubblica ha pubblicato un articolo sull'inquinamento prodotto dalle mails: Otto mail inquinano di CO2 come auto che percorre 1 Km.

Come al solito, quando si tratta di stampa italiana (Repubblica è in'ottima compagnia, credetemi), tanti numeri presi da una ricerca scientifica, ma senza aver capito (e probabilmente neanche letto completamente) la ricerca stessa. E per di più citando un giornale che a sua volta citava la ricerca originaria.
E quello che ne viene fuori è assoluta assurdità, conclusioni senza alcun significato né utilità.

In sostanza l'articolo riporta questi dati:
1) Un'auto europea immatricolata nel 2010 in media produce 140 grammi di CO2 (alias anidride carbonica) al chilometro;
2) Una mail di 1 megabyte produce 19 grammi di anidride carbonica (non la mail in sè, chiaro, ma il funzionamento dei server che la fanno girare);
3) Se vengono aggiunti in CC ("copia per conoscenza") ulteriori dieci destinatari ciò moltiplica per quattro l'emissione di CO2.
Conclusione: 8 mails inquinano come un'auto che viaggia per un chilometro.

Facendo due conti (prendendo per buono il punto 2) in realtà potrebbero bastare sette mails (7x19=133, mentre 8x19=152... e 133 è più vicino a 140 di 152).
Per la conclusione il dato 3 è inutile: non viene usato nel conto (viene messo lì solo per dire: vedete quanto si è impegnato a informarsi il "giornalista"?).

Però, al di là dei conti, quello che non mi quadra è altro...

Mails da un megabyte???
Ma lo sapete quanti dati sono contenuti in un megabyte?

La mail media senza allegati è mediamente di 15-25 kilobytes (per chi non lo sapesse: 1 megabyte equivale a 1024 kilobytes).
La mail media con allegati raramente supera i 300-400 kilobytes. E parlo di mails come quelle di lavoro che ricevo e spedisco io dove gli allegati sono pesanti descrizioni di progetti o addirittura grafiche complesse.
La mail media non viene inviata in copia a 10 persone, se non raramente. La grande maggioranza delle mails non ha altri destinatari se non quello ufficiale. E quelle con più destinatari spesso non superano i 4-5 totali.

E ora tirate pure voi le conclusioni. Io vado a cercare la ricerca originaria.

Saluti,

Mauro.

14 commenti:

Paolo ha detto...

da te assumono?

Mauro ha detto...

Vuoi emigrare?

Bb ha detto...

Forse vi eravati dimenticati di questo: http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/scienza_e_tecnologia/cows/cows/cows.html
e
anche questo è grazioso: http://www.realclimate.org/index.php/archives/2007/04/the-sheep-albedo-feedbacki/

Mauro ha detto...

Ora sono sul cellulare, appena sono sul computer vado a leggere.

Grazie per le segnalazioni!

Bb ha detto...

...aspetta di vedere di che si tratta prima di ringraziarmi! :-p

Mauro ha detto...

Beh, che i bovini contribuiscano all'emissione di CO2 è noto da decenni. Ma di certo quell'articolo non fa scienza, bensì idiozia.

Per il secondo... ti avverto che i pesci d'aprile si fanno il 1° aprile, non il 13 luglio :-DDD

Bb ha detto...

....va beh su era solo per sdrammatizzare un po'..... ;-)

Turz ha detto...

Una mail con la Bewerbungsmappe (per i non cruccofoni: il pacco di documenti da mandare per candidarsi a lavorare in un'azienda tedesca) pesa mediamente 4 MB, considerando un CV con foto ad alta risoluzione, due diplomi, il certificato dell'azienda precedente e due certificati di lingua.

Per non parlare poi delle persone che mandano un documento Word in allegato che poi scopri aprendolo che contiene solo testo.

P.S.: Quindi il presunto riscaldamento globale è colpa delle pecore nere? :-D

Mauro ha detto...

Non per fare il polemico: non pesa 4 MB.

Se vuoi ti mando la mia: CV completo, foto (l'alta risoluzione serve solo per gli "angeber"), diplomi universitari e di specializzazione vari, referenze delle tre aziende precedenti... circa 1 MB, forse meno.

E di mail di questo tipo ogni persona ne manda una ogni tre-quattro anni, se non di meno.

E per il documento word solo testo (hai ragione che è da idioti madarlo come allegato se è solo testo)... quante pagine deve avere per pesare 1 MB?

Sulle pecore nere hai invece completamente ragione: eliminiamole e salveremo l'ambiente :-DDD

Mauro ha detto...

Va beh, una ogni tre-quattro anni, ma normalmente a tre-quattro aziende diverse... quindi la media diventa una all'anno ;-)

Paolo ha detto...

proporrei di chiudere questo blog inutile e preservare il pianeta... :-)

Mauro ha detto...

E se invece chiudessimo il pianeta per preservare questo splendido blog? :-D

Silvietta ha detto...

Sempre pensato che alcuni nostri giornalisti (???)siano abbastanza rincretiniti e/o si divertano a distorcere le notizie-_-

Mauro ha detto...

Almeno le capissero prima di distorcele... invece le distorcono a priori :-(