martedì 27 dicembre 2011

Come si usa Amazon

Non capisco queste polemiche sulle librerie-supermercato in rete come Amazon.

Io trovo Amazon utilissima.
Lì vedo se l'ultimo lavoro di X è già uscito e presso quale editore. Lì vedo se quel vecchio libro di Y è ancora in catalogo. Lì vedo se l'intera opera di W è stata tradotta in italiano o in un'altra lingua. Lì vedo com'è il titolo originale di quel libro di Z che mi è piaciuto ma non tradotto deve essere meglio.
E tutte queste cose insieme, su un portale solo, senza dover correre di qua e di là.
E mi posso segnare tutti i titoli che mi interessano.

Poi stampo la lista, chiudo il computer, mi infilo la giacca. E vado dal vecchio libraio all'angolo, mi faccio quattro chiacchiere con lui e con altri clienti, leggiucchio qualche pagina, compro subito i libri che ha disponibili e ordino gli altri.
E pregusto il giorno che mi telefonerà che sono arrivati per andarli a prendere e farmi altre quattro chiacchiere.

Saluti,

Mauro.

7 commenti:

Paolo ha detto...

Non conosco quegli autori. Puoi prestarmi un libro di Y appena ci vediamo?

Mauro ha detto...

Ti consiglerei di più W.

Aglaja ha detto...

Però confesso che scaricarmi quintalate di ebook per l'i-pad e portarmi in borsa una ricca biblioteca e utilizzarla - non solo per mio diletto ovunque mi trovi - in classe, quando voglio fare una digressione su un brano o un autore non antolgizzato, beh.. non ha prezzo! (anche perché di solito i libri che cerco sono gratis, essendo defuti da mo' gli autori ;-) )

Paolo ha detto...

eh sì concordo. Leggere su un supporto digitale è il futuro. Si risparmiano foreste di carta e metri cubi di spazio casalingo, oltre alla portabilità.

Mauro ha detto...

Non mischiamo fischi d fiaschi: io sto parlando di librerie online non di e-books.
Sono due cose diverse.

Claudio Casonato ha detto...

Anche io sono dell'idea che gli ebooks siano il futuro.
Però... il fascino della carta è ancora grande.
Tu sai che ho un blog da 4 anni (che è la digitalizzazione di una rubrica che esce su un settimanale locale).
Per Natale ho raccolto gli articoli usciti in questi 4 anni in un libro, elettronico e cartaceo (10 copie da regalare a parenti ed amici).
Queste 10 copie... WOW! Hai fatto un libro!!! (no, ho solo raccolto quello che ho fatto in 4 anni, non c'è niente di nuovo. Ma è in un libro, e sembra chissà che...)

Anonimo ha detto...

Vado controcorrente, però il libro stampato su carta (chiedo perdono agli alberi) è ineguagliabile. Sentire lo spessore della carta sotto le mani, annusarlo, toccarlo anche solo per il piacere di entrare in contatto fisicamente con il libro, sono sensazioni che gli utilissimi ebooks, non potranno mai dare. Rispondendo a Mauro, dico che non fai niente di nuovo. :-) Anche io, se cerco qualcosa vado su Internet, la cerco e poi vado a comprarla in un negozio fisicamente presente sul territorio. :-) Serena