mercoledì 8 agosto 2012

L'eterna lotta tra Repubblica e la scienza

In questi giorni Repubblica (come tutte le altre fonti di informazione) ha parlato abbondantemente dell'arrivo di Curiosity su Marte (per chi non sapesse di cosa parlo o volesse saperne di più, qui il sito della NASA al proposito).

La maggioranza dei servizi e degli articoli era inutile e insignificante, ma questo è ormai normale per il giornalismo in generale, non solo per il giornalismo scientifico.

Però la sciatteria e l'ignoranza che contraddistinguono Repubblica quando si parla di scienza si sono ancora una volta dimostrate ineguagliabili.
Alberto Flores d'Arcais ha voluto dire la sua al proposito (non che se ne sentisse il bisogno) in questo articolo.

Leggiamo insieme la conclusione dell'articolo:


Carbone? Nitrogeno?
Se non sai l'inglese (e tantomeno conosci la chimica) non tradurre per assonanza dai comunicati della NASA. Ci sono tanti traduttori automatici (anche gratuiti) più bravi di te.

Curiosity cerca tracce di carbon, cioè carbonio (il nostro carbone in inglese è coal), e di nitrogen, cioè azoto (il nitrogeno in italiano non esiste).

E l'eterna lotta tra Repubblica e la scienza continua. Quale sarà la prossima puntata?

Saluti,

Mauro.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Seguendo anche il buon Paolo Attivissimo so che il tuo titolo per questo post non è per niente esagerato...

Andare su http://attivissimo.blogspot.it e nella ricerca interna del sito cercare "repubblica" per farsi un po' di risate (amare, constatando lo stato del giornalismo)
Ricky

Mauro ha detto...

Lo so, lo so, lo seguo anch'io il buon Attivissimo.

Comunque anch'io non la prima volta che metto Repubblica alla berlina:

http://pensieri-eretici.blogspot.de/2011/10/ignoranza-brevettata.html

http://pensieri-eretici.blogspot.de/2012/01/sempre-proposito-di-repubblica-e.html

http://pensieri-eretici.blogspot.de/2012/07/la-geografia-di-repubblica.html

Serena ha detto...

Io non sono una scienziata, ma una cosa la so: il carbone non un "ingrediente" essenziale alla vita. Penso che anche un ragazzino di quinta elementare direbbe che è il carbonio un elemento (e non ingrediente) essenziale alla vita. Un giornalista, invece, non lo sa. Oltre ad aver tradotto a naso, evidentemente non ha neanche riletto ciò che ha scritto perchè se lo avesse fatto si sarebbe reso conto della castroneria. O forse no.

Mauro ha detto...

Il fatto è che tu non ti chiami Flores d'Arcais.

Pensa al cognome e forse potrebbe venire un sospetto su come ha ottenuto il posto a Repubblica.