giovedì 19 agosto 2010

Gatti e nazioni

Il Belgio ha deciso di avviare un'azione di sterilizzazione globale dei gatti.

In effetti un milione di gatti su dieci milioni di abitanti sono tanti, anzi tantissimi. Ma allora se città come Genova o Roma fossero state belghe e non italiane, cosa avrebbe deciso il governo? La distruzione tramite armi nucleari della città stessa, vista l'ingombrante e inquietante presenza felina?

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

...beh cosa hai da dire o ridire contro i gatti, hein? E sappi che a Genova (se le cose non sono cambiate) i gattari attestati hanno diritto a dei buoni per fare sterilizzare gratuitamente i gatti randagi....Se solo ci fosse la volontà di fare una sterilizzazione di massa!! Sapessi quanti gatti investiti ho tolto da in mezzo alla strada e quanti gattini ho visto morire...Visto che siamo un paese fortemente incivile verso gli animali ( e non solo) il mio auspicio sarebbe di non vedere mai più un animale randagio nelle strade....
In più oggi ho letto questo http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/09/news/vivisezione-6888071/?ref=HRER2-1
e dunque sono ancor più inquieta...

Baci
Bb

Mauro ha detto...

Niente contro i gatti (anche se amo di più i cani), ma trovo ridicola l'esagerazione del Belgio...

Baci,

Mauro.