sabato 23 aprile 2016

Campionato di calcio italiano?

Stasera si gioca Inter-Udinese, partita valida per il campionato italiano di serie A.

Italiano? Siamo proprio sicuri?
Io non ho nulla contro l'apertura delle frontiere (anzi ho molto contro la chiusura delle stesse), ma qui si sta cadendo nell'assurdo.

Vediamo la nazionalità dei giocatori scesi in campo (panchine escluse).

Inter:
- Brasile 3
- Francia 2
- Argentina 1
- Colombia 1
- Croazia 1
- Giappone 1
- Montenegro 1
- Slovenia 1
- Italia 0

Udinese:
- Brasile 3
- Colombia 1
- Francia 1
- Ghana 1
- Grecia 1
- Mali 1
- Portogallo 1
- Serbia 1
- Svizzera 1
- Italia 0

Siamo sicuri che sia una partita del campionato italiano?

Saluti,

Mauro.

6 commenti:

Serena ha detto...

Io di calcio capisco poco o niente ma mi sembra di ricordare che, una volta, ci fosse un limite al numero di stranieri che potevano giocare in una squadra. O sbaglio o le regole sono completamente cambiate.
O, ancora, è solo segno che i tempi stanno cambiando...

Il podio maschile
1º Wamaitha Moses 1.03.07
2º Kipkorir Edwin 1.03.46
3º Tiongik Paul 1.03.51

Il podio femminile
1ª classificata Wanjohi Mary Wangari 1.14.28
2ª classificata Emma Quaglia 1.16.19
3ª classificata Pauline Eapan 1.19.39

No, non è la classifica della maratona di New York ma quella della Mezza Maratona di Genova...

E, anche se non c'entra con l'articolo, non voglio perdere l'occasione di tirare un calcio negli stinchi ai giornalisti: era troppo faticoso per il vostro neurone, mettere nello stesso ordine i nominativi? Gli uomini, li avete elencati cognome/nome e le donne nome/cognome... manco questo sapete fare...

Mauro ha detto...

Il limite agli stranieri in assoluto era tanto tempo fa.
Ora il limite è solo per gli stranieri extracomunitari... e molti di questi sono comunque per motivi vari equiparati a comunitari...

Braxx ha detto...

Io lo riporterei in auge, il limite di 3 stranieri da qualunque parte del mondo vengano fuori dai confini italiani. Abbiamo tanti ragazzi in gamba che potrebbero diventare eccellenti giocatori di serie A ma si trovano tutte le porte sbarrate perché le squadre di A cercano solo il "fuoriclasse" straniero da pagare decine di milioni e mandare in campo a fare il fighetto - perché non mi dicano che questi "fuoriclasse" buoni solo a fare le primedonne sanno davvero giocare! Così, abbiamo le raccolte di fighetti stranieri che giocano il campionato ex-italiano e giocatori in gamba nostrani che al massimo possono aspirare alla Lega Pro - questa è la pietra tombale di quello che millenni fa era uno sport.

Paolo Restuccia ha detto...

Io lo riporterei in auge, il limite di 3 stranieri da qualunque parte del mondo vengano fuori dai confini italiani.

Tempo 5 secondi e la UE ci apre una qualche procedura di infrazione per mancato rispetto della legge per la libera circolazione dei lavoratori comunitari. Per questo il limite è sugli extracomunitari e non sui giocatori stranieri in generale.

Turz ha detto...

Allora, nel team dove lavoravo qualche anno fa (in Germania) c'erano:
1 greco
2 russi
1 danese
1 italiano
1 spagnolo
1 cinese
1 olandese naturalizzato tedesco
4 tedeschi

Dove lavoravo in Italia da neolaureato c'erano:
1 irlandese
13 italiani

Qualcuno potrebbe pensare: che bello, in Italia le aziende di serie A fanno lavorare tanti ragazzi in gamba italiani, invece in Germania ai ragazzi tedeschi in gamba non viene dato spazio.

La mia conclusione è invece: se nella tua squadra non ci sono tanti stranieri, forse è un sintomo che stai giocando in serie B.

Mauro ha detto...

@ Turz

Nì.
Guarda la Juventus (non sono juventino, anzi aborro la Juve, ma cerco di essere obiettivo): ha più italiani di Milan, Inter, Roma, Napoli... eppure vince :)