mercoledì 3 agosto 2011

Cuore ipocrita

"Tennis:all'asta completo della Schiavone"

E come al solito questi atleti pieni di soldi e pieni di sè riescono a fare in modo che i soldi per la beneficenza li tirino fuori quegli abbelinati dei tifosi, ma che la bella figura sia tutta loro, con la pubblicità che ne consegue.

Che schifo.

Saluti,

Mauro.

6 commenti:

Bb ha detto...

..il vendita c'é anche un tapiro d'oro.....

Mauro ha detto...

Io lo darei in premio a tutti quei tonti che spenderanno pacchi di soldi per quei "cimeli" e poi loderanno la "generosità" degli atleti. Che non avranno tirato fuori un euro pur essendo molto più ricchi dei compratori.

Paolo ha detto...

e non essere talebano, su...

Mauro ha detto...

Talebano a me??? Guarda che ti lancio una fatwa!

:-)))

Anonimo ha detto...

Prima considerazione: i collezionisti farebbero carte false per comprare anche solo le mutande sporche del proprio idolo. Io non riesco a capirlo, ma è così.
Seconda considerazione: se la Schiavone avesse messo all'asta il proprio completo da tennis, su Ebay i soldi le sarebbero rimasti in saccoccia... Quindi, in qualche modo, i soldi finiti in beneficenza erano suoi...
Terza considerazione: tu, tra le righe, ipotizzi che la Schiavone non faccia beneficenza in prima persona, io faccio l'ipotesi contraria e aggiungo che la fa, in maniera anonima, perchè non la vuole utilizzare come mezzo pubblicitario... Prove a favore di una o dell'altra ipotesi non ce ne sono, quindi si possono considerare valide entrambe. Serena

Mauro ha detto...

La Schiavone la ho presa come esempio visto come la notizia era data sui giornali. Ma il mio discorso è assolutamente generale ed è un segreto di Pulcinella che la maggioranza dei vip NON fanno beneficenza anonima (anzi la maggioranza non fa proprio).

Comunque, tornando alla Schiavone, senza l'asta di beneficenza lei il suo completo se lo sarebbe tenuto, non lo avrebbe venduto su Ebay. Quindi sono sempre soldi della belina che lo ha comprato, non suoi.