mercoledì 24 gennaio 2018

Una cosa che non sopporto dei tedeschi

C'è una cosa che non sopporto dei tedeschi quando parlano inglese (per inciso: che sia parlato praticamente ovunque e che il livello di conoscenza medio sia alto sono due leggende metropolitane... o, meglio, due balle).

Quando devono pronunciare il proprio nome e/o cognome in una conversazione in inglese (anche privata, ma la cosa diventa estrema se si tratta di lavoro) lo pronunciano spesso come fosse inglese esso stesso.
Per esempio, se uno si chiama David - nome che in tedesco si pronuncia esattamente come in italiano - parlando in inglese generalmente si presenterà come "Deivid" o "Devid".

Ecco, a me questa cosa manda in bestia: Beline, nomi e cognomi non cambiano pronuncia con la lingua! Vanno pronunciati come nella lingua originale.
Posso capire che uno che non parla tedesco possa storpiare la pronuncia... ma perché deve farlo un tedesco stesso? Anzi addirittura lo stesso portatore di quel nome e/o cognome?

Ribadisco: non lo capisco e non lo sopporto.

Saluti,

Mauro.

9 commenti:

  1. (quando sono stato in Baviera trovavo molto più semplice usare il mio tedesco di base che l'inglese, i risultati erano migliori)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi avrebbe stupito il contrario.

      Elimina
  2. Mi hai fatto venire in mente che quando sono in Lituania il mio nome cambia. Me lo declinano. E questa è una cosa che odio terribilmente! Se poi a farlo è mia suocera ancora di più! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa estremamente fastidiosa, concordo, ma è una cosa che fanno gli altri al tuo nome.
      I tedeschi se lo autostorpiano! 😰

      Elimina
    2. Vero.

      Da te però mi aspetto un contributo fondamentale a questo punto: prendere un campione di Tedeschi e capire perché fanno cosí. Cioè, chiediglielo e vediamo cosa ti rispondono. Io nel frattempo indiga per mio conto tramite mia sorella ;)

      Elimina
    3. Non mi è servito farlo 😁
      Un amico tedesco che legge il blog mi ha fermato per dirmi che non ci aveva mai fatto veramente caso... ma sì, è così, ho ragione.
      Neanche lui però ha saputo spiegarsi la cosa. Dice che gli viene istintivo.

      Elimina
    4. Mia sorella, interrogata stamattina in proposito, mi ha detto di non averci fatto mai caso. Ma oggi è in ferie. Quando torna in ufficio chiede ai suoi colleghi.

      Elimina
    5. È appena intervenuto nella discussione un altro tedesco che conferma.
      Lui però sostiene che lo fa per semplificare le cose agli anglofoni... boh.

      Elimina
  3. A proposito. Questa cosa che racconti l'ho notata nel 1992 a Berlino. Sul livello di Inglese in Germania mi sono sempre trovato bene (ma i posti in cui sono stati forse non fanno testo: Berlino, Amburgo, Stoccarda e relativi dintorni), in Baviera molto meno (tranne Monaco, dove praticamente potevo parlare sempre in lingua madre).

    RispondiElimina