lunedì 21 novembre 2016

Statevene a casa per favore

C'è chi voterà no per mandare a casa Renzi.
E c'è chi voterà sì per evitare ribaltoni.

Se andrete a votare per uno di questi due motivi... statevene a casa, per favore.
Si vota per la Costituzione, non per un governo.
È vero che il risultato del referendum avrà anche effetti politici sul governo (ed è anche giusto che sia così). Ma non è questo un motivo per scegliere sì o no.

Andate a votare se siete favorevoli o contrari alla riforma, non se siete favorevoli o contrari al governo.

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Serena ha detto...

Sono assolutamente in disaccordo!

Essendo un referendum Costituzionale, non esiste quorum, quindi se andassero a votare 4 persone, il risultato sarebbe assolutamente valido. Quindi, preferisco che le persone votino per i motivi sbagliati, piuttosto che non lo facciano.

Per non parlare del fatto che l'istigazione a non votare, è reato e anche se è riferita a pubblici ufficiali e non a privati cittadini, rimane un consiglio pessimo.

Forse sarebbe stato più interessante un invito a leggere e informarsi, per votare consapevolmente.

Jonny Dio ha detto...

Ha ragione Serena, inoltre bisogna considerare che, se per una parte vale tutto, l'altra non può dire "io invece gioco pulito", perchè sarebbe perdente in partenza; è un po' come il doping nel ciclismo, o sono tutti tibetani o non ce n'è uno che non ne faccia uso, se sei convinto di essere il migliore e vuoi rimanere pulito non vincerai mai nulla e quindi sarai il migliore solo nella tua testa, senza possibilità di dimostrare il contrario. Non c'è via di scampo, se uno dice "votate si se mi volete bene" l'altro è praticamente obbligato a dire "votate no se vi sta sul cazzo". E' come una legge di natura. Infatti è schifosa, come lo è la natura umana.
Inoltre, se dovesse votare solo chi ci capisce qualcosa, sarebbero meno di quando si votava per censo.