venerdì 24 aprile 2015

Una domanda...

Care lettrici e cari lettori,

mi è venuta in mente una domanda da farvi.

Io gestisco un blog... ed è chiaro perché lo faccio: perché credo di aver qualcosa da dire e perché credo che questo qualcosa possa interessare (che questa mia convinzione sia corretta o meno non è importante, importante è che io la abbia).

Però... per quanto voi siate pochi, ci siete (se no non avrei motivo di scrivere)... e la domanda è: cosa vi spinge a leggermi?
Sinceramente, la cosa mi interessa.

Saluti,

Mauro.

11 commenti:

.mau. ha detto...

per leggere qualcuno che non la pensa come me (e scrive abbastanza poco perché io abbia tempo di leggerlo)

Serena ha detto...

Per amicizia, per interesse nei confronti delle tue opinioni, perché se mi viene detto che c'è qualcosa da leggere, io non resisto.

Jonny Dio ha detto...

Perchè non sei banale. Intanto è trovo non comune il punto di vista di un connazionale che vive nel supposto eden germanico, poi sembri avere opinioni interessanti, o almeno il più delle volte, il che non vuol dire che sono sempre simili alle mie, anzi, trovo però analogie nel modo di pensare, di porsi di fronte alla vita.
Non ricordo esattamente perchè qualche anno fa ti ho aggiunto ai preferiti, era un periodo che mi interessavo molto ai blog d'opinione, dato che ascoltare le opinioni degli altri è una delle cose che ti permette di migliorare il modo di pensare, allargando il senso critico, a mio modo di vedere.
Trovo assurda l'avversione ai commenti anonimi, ma non è un mio problema; se vuoi ti posso segnalare, non uno psichiatra, ma un altro blog tra quelli che seguo così, ogni tanto (in tutto saranno una ventina), di un'altra che, come te, diventa isterica con gli anonimi: http://ilblogdilameduck.blogspot.it/ Lei è la papera zoppa, ha un po' la puzza sotto il naso, ma neanche lei è banale.
Saluti.
P.S: Ma la Serena? Sembrate molto amici, penso che vi conosciate anche nella vita. Vive anche lei in Tedeschia? O è la classica amica "storica" con cui si rimane sempre in contatto, o c'è dell'altro? Su questo mi potrei anche fare una padella di cazzi miei, anzi, vado già a mettere su l'acqua.

Mauro ha detto...

Serena?
È una vecchia amica di quando ancora vivevo a Genova... ho dovuto emigrare in Germania per liberarmi di lei :-)

Mauro ha detto...

P.S.:
Come è venuta la padella di cazzi tuoi? ;-)

Serena ha detto...

Vecchia? VECCHIAAAA? Mi ritengo insultata! :-P

Mauro ha detto...

Vecchia? Decrepita, direi ;-)

Serena ha detto...

Un vero cavaliere! :-P

Daniele ha detto...

Ma cumminghia vuoi, che manco rispondi ai miei commenti???????

:-D

luisellapacco ha detto...

Perché non sei "politicamente corretto" (brrrr), ovvero dici quel che pensi in tutta tranquillità. Almeno, così mi pare. Nemmeno io ricordo come sono arrivata a questo blog (o tu sei arrivato al mio? bah...), ma l'importante è avere una buona ragione per restarci.

Turz ha detto...

Perché scrivi cose spesso interessanti e con cui spesso mi trovo d'accordo (sarà perché anch'io sono un laureato in una materia scientifica emigrato in NRW).