domenica 6 luglio 2014

Parliamo dei mondiali?

No, in realtà non serve parlarne: qualunque cosa facciano le altre squadre (in particolare, chiaramente, le altre semifinaliste Germania, Argentina e Olanda)... la FIFA ha già deciso. Il mondiale lo vince il Brasile. Che lo meriti o no. Che piaccia o no.
Gli arbitraggi di Brasile-Croazia e di Brasile-Colombia (e in misura minore anche quello di Brasile-Cile) sono stati espliciti: se il Brasile si trova in difficoltà... a tirarlo fuori dalle stesse non sono i suoi veri o presunti campioni, bensì gli arbitri.
Del resto bastava sentire le dichiarazioni e le interviste pre-mondiali di Blatter e di Valcke (cioè dei vertici della FIFA) per capirlo, non serviva aspettare gli arbitraggi.

Vale veramente la pena ora di guardarsi le semifinali e la finale, sapendo che il vincitore (pur essendo la squadra obiettivamente meno di valore tra le quattro semifinaliste) è già scritto?
Io sono malato di sport, quindi le guarderò comunque... ma una persona sana di mente farebbe meglio a guardarsi altro.

Saluti,

Mauro.

4 commenti:

Paolo Restuccia ha detto...

Ne è valsa la pena! Vedere la peggior sconfitta nella storia del Brasile (risultato ottenuto peraltro nel mondiale di casa) non ha prezzo!

Il rovescio della medaglia è che dalle tue parti si dormirà poco. :-)

robinet ha detto...

Toc toc!?

Mauro ha detto...

@ Paolo
Poco? Nulla!

@ Robinet
Anche i migliori sbagliano... per fortuna ;)

robinet ha detto...

certo mauro, ho scordato una faccina sorridente, la metto ora :)