lunedì 26 maggio 2014

Ci metto la faccia - La resa dei conti

Sabato ho sparato le mie previsioni su come sarebbero andate le elezioni europee in Italia.

Ora devo continuare a metterci la faccia e vedere come è andata. E la sostanza è che, pur non essendo io un sondaggista, ho fatto la figura di tutti i sondaggisti: ho ceffato di brutto le previsioni.
Ma almeno io non mi sono fatto pagare per farle. I sondaggisti sì.

Su un solo punto posso fare il vanitoso e dire "io lo avevo detto": il NCD di Alfano. Praticamente tutti lo davano fuori dal parlamento europeo, io invece gli diedi il 4% e al parlamento europeo lo portai (no, non ce lo ho portato col mio voto... primo perché, come spiegato qui, non ho potuto votare, secondo perché di sicuro non avrei votato NCD).

Quindi c'è poco da analizzare nelle mie previsioni: sono ceffate e basta.

C'è qualcosa da analizzare invece sull'esito del voto?
In realtà, come per ogni voto, sì. Però ne hanno già parlato tutti, dicendo tutto e il contrario di tutto. Quindi che considerazioni posso aggiungere io? Mah, ho letto analisi interessanti (e talvolta anche condivisibili) e analisi stupide (per la verità, la maggioranza) e mi sembra che sia rimasto poco da dire.

Solo due cose credo di poter aggiungere a quanto già scritto da Tizio, Caio, Sempronio e Cretino.

1) In Italia il PD non ha vinto. Hanno perso gli altri. Il PD non ha infatti guadagnato voti rispetto alle politiche o alle precedenti europee, anzi.  Però l'astensionismo record ha colpito soprattutto gli altri partiti. Ho letto da qualche parte che Renzi è riuscito a conquistare elettori che prima erano FI o persino M5S. No, non credo, il PD ha sì guadagnato voti, Renzi non li ha conquistati ma Renzi direi che ha "solo" conservato i suoi e riconquistato vecchi elettori del centrosinistra, mentre molti che prima avevano votato Berlusconi o Grillo non sono proprio andati a votare.

2) Tutti (o quasi) vedono con terrore il trionfo del Front National in Francia o dell'UKIP nel Regno Unito. Io no: io vedo con terrore il successo (anche se non trionfo) dell'AfD in Germania. Front National e UKIP si sa benissimo cosa sono e si è preparati ad affrontarli. L'AfD invece sembra un qualsiasi partito liberale e liberista, nemico delle sinistre (e dei poveri) ma non più di tanto pericoloso. Col cazzo non è pericoloso! L'AfD è il neoliberismo più estremo e violento, figlio diretto dei Chicago Boys... gente che sostiene che i poveri sono poveri sempre e comunque per colpa propria e che quindi meritano di morire di fame. Gente (i Chicago Boys, ma dovessero presentarsi situazioni simili in futuro la AfD non si tirerebbe certo indietro) che è responsabile di Pinochet in Cile e dei colonnelli in Grecia, tanto per capirsi.

Saluti,

Mauro.

4 commenti:

.mau. ha detto...

beh, no.
(a) Gli ultimi sondaggi sono qui:
https://www.facebook.com/fabrizio.rondolino/posts/10152522781854636
NCD era sempre dato sopra il 4%, anzi sovrastimato; era Fratelli d'Italia che era sempre dato sotto.

(b) il PD ha recuperato voti rispetto all'anno scorso: 11.203.231 domenica, http://www.repubblica.it/static/speciale/2014/elezioni/europee/italia.html , 8.644.523 l'anno scorso, http://www.repubblica.it/static/speciale/2013/elezioni/camera/riepilogo_nazionale.html

Mauro ha detto...

Sul secondo punto hai ragione, mi sono sbagliato per quanto riguarda i voti (rimane comunque valido il discorso che domenica più che altro hanno perso M5S e FI).

Sul primo punto io invece ricordo tante previsioni/sondaggi che davano il NCD intorno al 3%.

.mau. ha detto...

dimentichi che il NCD si è presentato alle europee insieme ai resti UDC.

Daniele ha detto...

Toro, la parte sul Pd del tuo post è semplicemente assurda. Il Pd ha guadagnato una montagna di voti, e ha STRAVINTO. Poi anche a me Renzi non è simpatico, ma questo è matematico. Tra l'altro avevi dato il Pd al 28, ha preso il 41...
:-)