domenica 30 marzo 2014

Anche questa è Colonia

Ieri sono andato con alcuni amici al museo della storia della città di Colonia per vedere una mostra dedicata a un particolare quartiere, l'Eigelstein.

Bene, generalmente nei musei e nelle mostre sotto a descrizioni e didascalie nella lingua del paese dove si trova il museo vi è la traduzione in inglese, qualche volta inglese e francese o inglese e tedesco (parlo di Europa, non degli altri continenti). Qualche altra lingua in casi veramente rarissimi.

E allora?
Ieri, alla mostra, didascalie e descrizioni erano - ovviamente - in tedesco.
Ma le traduzioni sotto erano in italiano e in turco. E basta.

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Serena ha detto...

Non so perchè i curatori della mostra, abbiano deciso di non aggiungere la traduzione in inglese ma posso dirti che non mi dispiace? Fa bene ai nostri vicini anglofoni, impegnarsi per "capire". Doversi comprare un vocabolazio, non li ucciderà. :-)

Layos ha detto...

Quando sono stato in un grosso centro commerciale di Monaco di Baviera avevo notato che gli avvisi sulla presenza di videosorveglianza e antenne anti taccheggio erano scritti, oltre che in tedesco, in italiano e turco e confesso di avere un po' malpensato :) Questa cosa che mi scrivi invece mi rincuora, molto prosaicamente i tedeschi sanno quali sono i gruppi linguistici maggioritari in Germania e si sono adeguati.