martedì 25 febbraio 2014

Tanto di cappello a Di Maio

Chi mi conosce sa benissimo che non sono un amante del M5S. Anzi.

Soprattutto non mi piace il disprezzo del M5S per le istituzioni.
Infatti si possono contestare le persone che ricoprono cariche istituzionali (e dette persone sono spesso il primo a contestarle), ma contestare le istituzioni in sé è, nel migliore dei casi, dimostrazione di crassa ignoranza.
Lasciamo perdere il peggiore dei casi.

Oggi però nei confronti di un rappresentante del M5S ho dovuto cambiare idea: il vicepresidente della Camera Di Maio ha dimostrato di essere veramente un uomo delle istituzioni.
Contrariamente a Renzi.

Questi "pizzini" lo dimostrano.

Saluti,

Mauro.

4 commenti:

Serena ha detto...

A me sai cosa infastidisce di più? Il disprezzo che le, cosiddette, istituzioni hanno per la situazione italiana e per gli italiani. Questo mi infastidisce.
Quanto a Di Maio, se i "pizzini" sono reali, mi scappello anche io. Ma, comunque, ha fatto solo il suo dovere.

Mauro ha detto...

Non confondere le istituzioni con gli uomini che le occupano.

Serena ha detto...

Le istituzioni sono formate da uomini, non sono entità astratte.

Mauro ha detto...

Ma seconda di chi la occupa, la stessa identica istituzione può lavorare bene o lavorare male.
L'istituzione non sarà astratta, ma è neutra.