venerdì 3 gennaio 2014

Lo scontrino, questo conosciuto

Sì, avete letto bene: conosciuto, non sconosciuto.

Io leggo quotidianamente lamentele su blog, angoli dei lettori su giornali e su altri tipi di forum riguardo a commercianti ed esercenti che non fanno scontrini e che diventano scontrosi o addirittura maleducati quando glieli chiedi.

Ora, io passo mediamente un mese e mezzo all'anno in Italia, per di più in una città non certo famosa per la correttezza in questo ambito, cioè Genova.
Io non ho mai avuto problemi con gli scontrini. Non posso certo dire di averli sempre ottenuti, ma i commercianti/esercenti scorretti sono sempre stati una minoranza.

Però a forza di leggere lamentele al proposito mi stavo convincendo di essermi immaginato un mondo quasi ideale... così quando sono sceso a Genova il 21 dicembre mi sono ripromesso di segnarmi ogni posto che non mi rilasciasse scontrini o che me li rilasciasse solo dopo mia insistenza.

Bene, dal 21 dicembre a oggi (3 gennaio) tra negozi, farmacie, bar, ristoranti e supermercati sono entrato in luoghi a obbligo scontrino un po' più di 100 (cento) volte.

Luoghi dove NON mi è stato dato lo scontrino: 0.
Luoghi dove ho dovuto chiederlo: 0.
Luoghi dove mi è stato dato subito, senza richiesta: TUTTI.

Non credo serva aggiungere altro.

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

.mau. ha detto...

se non ti conoscono, lo scontrino te lo fanno ovunque (tanto in realtà è per lo più inutile, con gli studi di settore)

Armando ha detto...

mau tiene ragione, con gli studi di settore non gli frega nulla di quello che fai, lo scontrino serve solo per lanci strillati sui giornali di "lotta all'evasione".....