mercoledì 6 novembre 2013

A zonzo per Brema

Brema... città portuale, città di commercio, città di caffé e di cotone...

...ma anche città di maiali:


E anche città dove gli archi "di trionfo" vengono fatti non con marmo, bensì con ossa di balena:


Ma soprattutto città con strane regole per le armi... dalle 20 alle 8 sono proibite, ma dalle 8 alle 20... non si sa, magari è permesso il selvaggio West (il cartello dice che dalle 20 alle 8 è proibito portare con sè armi o oggetti pericolosi... ma quel cartello vale solo per chi lascia la città vecchia in direzione stazione... altrove detto cartello non si trova)...


Saluti,

Mauro.

4 commenti:

  1. Eh ma non puoi tornare da Brema senza una foto della statua dei musicanti!!! :)

    RispondiElimina
  2. Ma quella è banale... la trovi dappertutto :)

    RispondiElimina
  3. Della serietà di un cartello in Loriotplatz non mi fiderei troppo.

    Tu cosa penseresti di un cartello appeso in Viale Martufello?

    RispondiElimina
  4. La piazza è stata veramente denominata così dal consiglio comunale di Brema, la targa "Loriotplatz" non è una burla.
    E anche l'altro cartello è un cartello ufficiale, per di più antecedente all'intitolazione della piazza a Loriot.
    Quindi puoi non fidarti, ma è tutto serio e ufficiale.
    Se "Viale Martufello" fosse veramente il nome ufficiale di una via... altri cartelli in quella via li metterei in dubbio eventualmente in base al loro contenuto, non in base al fatto che si trovano in "Viale Martufello".

    RispondiElimina