martedì 15 ottobre 2013

Meglio non incontrare il gatto di Schrödinger

Quelli di voi miei quattro lettori che hanno un interesse per la scienza, e per la fisica in particolare, avranno certo già sentito parlare del paradosso del gatto di Schrödinger.
Il gatto di Schrödinger non è - lo dico per gli altri - semplicemente un pacioso felino passato alla storia per essere appartenuto a un famoso scienziato. No, tutt'altro.
Il gatto di Schrödinger è il protagonista di un esperimento mentale che spiega quali paradossi creerebbe l'applicazione diretta delle leggi della fisica quantistica nel mondo macroscopico.

Ieri un conoscente profano (molto colto ma non fisico, in questo senso profano) mi ha confrontato con questo paradosso.
Io ho cercato di spiegargli in termini semplici cosa Schödinger intendesse col suo paradosso (e la cultura - anche se non scientifica - di questa persona mi ha semplificato il lavoro)... però non ho potuto esimermi da un'avvertenza.

Il gatto di Schrödinger è in uno stato indeterminato, tra il vivo e il morto, anzi è le due cose insieme... solo aprendo la scatola in cui si trova lo stato verrà deciso. O vivo o morto.

Bene, se sarete voi ad aprire quella scatola... auguratevi che lo stato sia "gatto morto".
Perché se lo stato sarà "gatto vivo"... vi troverete davanti una belva assatanata, un gatto incazzato nero, anzi nerissimo... e vi pentirete di aver aperto la scatola ;-)

Saluti,

Mauro.

7 commenti:

Serena ha detto...

Credo saresti incazzato anche tu se ti chiudessero in una scatola di metallo e facessero di te, il soggetto di un esperimento! :-)

Mauro ha detto...

E chi ti ha detto che la scatola sia di metallo?

Serena ha detto...

Perché ti garantisco che una scatola di cartone resisterebbe 1 minunti a un gatto inferocito! Quindi deve essere di un materiale che possa resistere agli attacchi di un animale con le palle per traverso!!!! Che poi sia plastica, vetro o altro materiale resistente, come appunto il metallo, conta poco.

Turz ha detto...

Posto di blocco. La polizia ferma un'auto. C'è Schrödinger.

- Cos'ha nel bagagliaio?
- Un gatto.
- Vivo o morto?
- Esattamente.

Anonimo ha detto...

Barzelletta fantastica, @Turz! :-D
Riccardo

Mauro ha detto...

Geniale :-)

Turz ha detto...

In realtà l'ho tagliata, in quella originale c'era anche Heisenberg, che la polizia fermò per eccesso di velocità.

- Ma lo sa a che velocità stava andando?
- No, ma so esattamente dov'ero.

Poi c'è quella di Doppler al semaforo ma è un po' lunga.