domenica 13 gennaio 2013

Ritorna la "scienza" genetica nazista

Con questo mi farò molti nemici, lo so, ma da scienziato e da persona di profonda fede democratica (mi riferisco alla democrazia, non ai vari partiti con "democratico" nel nome) non posso non scriverne.

Ritornano studi degni di quelli dedicati dagli "scienziati" nazisti all'esaltazione della razza ariana. E questa volta sono dedicati da "scienziati" sionisti alle allora vittime del nazismo (e oggi persecutori dei palestinesi). Qui un articolo al proposito (con collegamenti a fonti su cui approfondire ulteriormente).

Sono i contrappassi della storia. Contro cui dobbiamo stare attenti. Molto attenti.

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Serena ha detto...

Io voglio solo sperare che sia uno di quegli studi fatti da "perditempo" e che lasciano il tempo che trovano.

Mauro ha detto...

Il problema è solo in parte chi ha fatto questo studio.
Il problema grosso è chi lo leggerà e lo userà.
La destra isarealiana, gli ebrei ultraortodossi, la lobby israeliana a Washington, il nazista primo ministro Netanyahu sapranno che uso farne di questo studio. E i palestinesi sentiranno questo uso sulla loro pelle.