mercoledì 15 agosto 2012

Televideo alle Olimpiadi... o no?

Io, dove possibile, cerco di lottare contro i luoghi comuni e di far capire che la Germania (paese dove vivo) non è chissà quale paradiso e che l'Italia (il mio paese) non è chissà quale inferno.

Però esiste almeno un singolo punto in cui la Germania è veramente il paradiso e l'Italia è veramente l'inferno: il Televideo!

La dimostrazione definitiva la ho avuta nelle appena concluse Olimpiadi londinesi, anche se prove e indizi si erano accumulate numerose nel corso degli anni (e non solo riguardo le notizie sportive).

Il Televideo RAI ha compresso le notizie olimpiche nello spazio (ridotto) degli "altri sport", visto che tanto quello che conta è il calcio (e a due giorni dalla fine delle Olimpiadi queste sono addirittura già sparite dalla sezione "altri sport").

Il corrispettivo tedesco tedesco del Televideo, cioè il Teletext della ARD, invece ha creato una sezione esplicita per le Olimpiadi e questa sezione, vi garantisco, rimarrà visibile a lungo.

Vero, il Televideo non è lo sport... però è comunque un indizio di quanto un paese rispetti lo sport.

Saluti,

Mauro.

P.S.:
Comunque il Teletext della ARD è superiore al Televideo della RAI in assoluto, non solo per quanto riguarda le Olimpiadi. E in generale non solo per quanto riguarda lo sport.

4 commenti:

  1. Nel 2012 usi ancora il televideo? :-P

    RispondiElimina
  2. Sì. Però lo leggo sul computer :-P

    RispondiElimina
  3. e quello tedesco non ha popup pubblicitari

    RispondiElimina