domenica 5 agosto 2012

Il mistero degli ombrelli

Visto che qui in Germania, anche quando sembra sereno, non puoi mai essere sicuro che non piova, io, per evitare rischi, tengo un ombrello in casa, uno in macchina e uno in ufficio. Così ne ho sempre uno a portata di mano quando serve.

Però, perché quando sono in giro e piove gli ombrelli rimangono sempre uno in casa, uno in macchina, uno in ufficio e nessuno con me?

Saluti,

Mauro.

6 commenti:

Serena ha detto...

Immagino tu abbia una valigetta, sempre con te. Metti un ombrello di quelli piccoli, dentro la borsa. :-)

Mauro ha detto...

Immagini in minima parte giusto :-)

Se mi devo portare del lavoro a casa, o se mi devo assentare dall'ufficio per più giorni, allora ho sì una ventiquattrore (o uno zainetto porta-laptop) con me nei tragitti casa-lavoro. Ma solo in quei casi.

E quando mi muovo privatamente, senza motivi di lavoro, mica sono come voi signorine che avete sempre la borsetta dietro :-)

Serena ha detto...

Gli uomini usano il borsello. Se poi non lo gradisci, ti rimangono due possibilità: portarti sempre un bell'ombrellollo dietro o bagnarti. :-)

Mauro ha detto...

Gli uomini usavano il borsello negli anni '70. Aggiornati :-)

Mauro ha detto...

Comunque, carino "ombrellollo" :-P

Serena ha detto...

Allora, io devo vivere in una parentesi temporale, considerato che in giro vedo moltissimi uomini e ragazzi con il borsello. Anche a me piace ombrellollo. :-)