mercoledì 11 maggio 2011

Roma terremotata 3

Beh, che i romani siano inaffidabili è voce comune. Oggi lo hanno dimostrato una volta di più: non sono riusciti neanche a produrre un terremoto previsto e straprevisto!

In effetti Bossi ha ragione quando si lamenta della burocrazia e delle pastoie capitoline... anche a un terremoto riescono a far scappare la voglia di fare il proprio dovere...

Scommetto che a Milano non sarebbe successo. Grazie all'onestà, all'operosità e all'organizzazione padana lì sì che il terremoto sarebbe stato devastante.
Peccato solo che in in quel caso Bossi e combriccola sarebbero stati a Roma, tranquilli e sicuri nei palazzi del potere capitolino.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: