giovedì 10 febbraio 2011

L'ignoranza di Frattini

Almeno il buon Frattini ha fatto un passo avanti: dall'assenza è passato all'ignoranza.

Il Corriere della Sera riporta oggi in un articolo alcune sue dichiarazioni sulla situazione di Berlusconi e delle accuse a lui rivolte. Non mi interesso ora al merito delle accuse e controaccuse. Voglio solo far notare l'ignoranza di Frattini riguardo alla forma istituzionale della Repubblica Italiana.

Il caro ministro degli esteri (o solo "negli esteri", visto che ogni volta che serve è in vacanza di qua e di là?) dichiara:
"[...] noi pensiamo che non sia immaginabile un cambiamento del governo democraticamente eletto dai cittadini per via giudiziaria [...]".

Chi glielo spiega che nelle democrazie parlamentari i cittadini eleggono, appunto, il Parlamento e non, per fortuna, il Governo?

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Silvietta ha detto...

Temo che prima dovremmo partire dall'ABC per fargli capire tutto a questo idiota e pensare che c'è pure gente che lo ritiene un ottimo politico-_-

Mauro ha detto...

È uno che viene dalla scuola del vecchio PSI craxiano... più ottimo di così! Non mi dirai che hai dei dubbi su di lui! :-)