sabato 4 dicembre 2010

Errore e colpa

Un paziente è morto durante un'operazione. Può - purtroppo - succedere. Può succedere anche che i parenti del deceduto alla notizia abbiano reazioni inconsulte. È umano.

Non può e non deve però succedere quello che è successo a Roma.

Ciò è semplicemente il risultato di una cultura malata che non ammette errori (sempre che errore in questo caso ci sia stato, cosa assolutamente da verificare) ma ritiene esistano solo colpe.

Chiunque ha il diritto di sbagliare. Qualunque siano le conseguenze dell'errore.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: