venerdì 12 novembre 2010

Avvoltoi contro natura

La chiesa, soprattutto da quando è arrivato il papa nazi Benedetto XVI, ha sempre condannato l'omosessualità.
Al di là delle cretinate tipo "il matrimonio gay distrugge la famiglia" (come se io, eterosessuale, fossi costretto dalla legge a sposarmi con una persona del mio sesso e mi venisse impedito di sposarmi con una persona dell'altro sesso... posizione che dimostra come la chiesa sia gestita da ignoranti che credono il popolo, i fedeli, ancora più ignoranti di loro... e forse non hanno torto, ma questo è un altro discorso), un argomento tipico è che l'omosessualità è contro natura, è un prodotto della cultura secolare, della decadenza dei costumi.

Bene, se l'omosessualità è contro natura, allora basterà guardare la natura per averne la dimostrazione. O no?

A quanto pare... no.
Visto quanto successo all'Allwetterzoo di Münster (Germania), dove due avvoltoi - entrambi maschi - volevano costruirsi il nido insieme e fare coppia. Essendo specie a rischio estinzione la dirigenza dello zoo li ha separati per farli accoppiare con femmine della stessa specie.

Al di là di rischi di estinzione e di scelte di dirigenti di zoo, resta il fatto che due avvoltoi maschi si erano messi insieme. Senza sapere nulla di cultura secolare e decadenza dei costumi.

Sarebbe interessante sapere cosa pensino Bagnasco & co. di questi avvoltoi contro natura.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: