domenica 19 settembre 2010

Buonismo e razzismo (e Brunetta)

Mi trovo costretto a ricitare il blog di Vittorio Zucconi:

"Brunetta Renato, il ministro che non perde mai una buona occasione per stare zitto, interviene sui Rom con una parola definitiva: “E’ il buonismo che produce il razzismo”. Ah, ecco, ora grazie a Brunetta abbiamo capito le vere ragioni della Shoa. I Nazisti erano troppo buoni."

Ora, che il buonismo sia spesso e volentieri ipocrisia (anzi praticamente sempre) lo sappiamo tutti... ma che sia il buonismo a provocare il razzismo, beh... diciamo che, nella migliore delle ipotesi, è un po' tirata per i capelli... ma del resto è una frase di Brunetta... quindi - conoscendo il livello intelletualle di Brunetta - in realtà questo intervento è una dimostrazione di quanto siamo caduti in basso io e Vittorio Zucconi. Parlare di Brunetta!

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: