domenica 15 agosto 2010

Angelino, Angelino...

Il "nostro" ministro della giustizia è laureato in giurisprudenza, ma di diritto costituzionale sembra saperne poco o nulla.

Riguardo alle ipotesi recenti su un possibile "governo tecnico" ha dichiarato: "La Costituzione dice che la sovranità appartiene al popolo, quindi qualsiasi ipotesi secondo cui chi ha vinto le elezioni fa l'opposizione e chi le ha perse fa il governo viola l'articolo uno della Costituzione".

Se, oltre che dirle, queste parole le ha anche pensate e vi crede sinceramente e onestamente, allora il caro Angelino ha proprio bisogno di venir curato da uno bravo, ma veramente bravo.
Se invece le ha dette sapendo quali fregnacce diceva... peggio ancora.

Caro Angelino... il popolo sovrano elegge il Parlamento (organo sovrano in democrazia) e non il Governo (organo sempre tecnico in democrazia, non per niente il Parlamento rappresenta il potere legislativo, mentre il Governo "solo" quello esecutivo).
Cosa significa ciò? Molto semplicemente che un Governo che ottiene la fiducia dalla maggioranza del Parlamento è sempre costituzionale e rispettante le scelte del popolo sovrano, chiunque siano i membri di questo governo.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento:

Posta un commento