mercoledì 24 marzo 2010

Il matematico e il milione

Voi rifiutereste prima un Premio Nobel e poi un milione di dollari (non in regalo, ma come premio per una scoperta scientifica)?

Diciamo che una persona normale non rifiuterebbe nessuna delle due cose e uno scienziato forse potrebbe essere costretto a rifiutare la seconda ma non rifiuterebbe mai la prima. Giusto?

Eppure c'è chi ha avuto il coraggio (o la sfrontatezza) di rifiutare la prima e di annunciare il rifiuto della seconda.
Chi è questo pazzo? Grigori Perelman, probabilmente il più grande matematico vivente.

Un paio di anni fa gli è stata assegnata la medaglia Fields (in pratica corrispettivo del premio Nobel per la matematica) e la ha rifiutata. Ora l'istituto Clay di Cambridge gli ha assegnato un premio da un milione di dollari e lui ha detto che rifletterà se accettarlo, ma è praticamente certo che rifiuterà.
Questi premi gli sono stati assegnati per aver risolto la Congettura di Poincaré, uno dei più importanti problemi della matematica.

E lui cosa dice? Semplicemente: «Per me è del tutto irrilevante. Se la soluzione è quella giusta, non c'è bisogno di alcun altro riconoscimento».

Grande Grigori.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: