lunedì 15 marzo 2010

I soldi del presidente

No, non sto parlando di Napolitano, ma di quell'altro... quello che è presidente del consiglio e vorrebbe diventare un giorno presidente della repubblica...

Oggi sono usciti sui giornali articoli sui reditti dei parlamentari del 2009 (si veda, per esempio, l'articolo su Repubblica).

E cosa si scopre? Che Berlusconi, pur "dedicandosi" al governo e non alle sue aziende ha guadagnato 8,5 milioni di Euro in più rispetto al 2008.
Come è possibile? Nel 2009 oltretutto la crisi è esplosa in tutto il suo "splendore"...

Dato che, come disse Andreotti, a pensar male si fa peccato, ma... io un'ideuzza al proposito la avrei...

Nel 2008 Berlusconi andò al governo a metà anno e all'inizio passò un po' di tempo a carburare. Nel 2009 invece governò a pieno regime dal primo all'ultimo giorno.
E dato che Berlusconi non sente conflitti di interesse, in quanto fa sempre e solo i propri di interessi... facendo 1+1 direi che i suoi interessi al governo li ha fatti proprio bene.

Saluti,

Mauro.

2 commenti:

Aglaja ha detto...

La domanda è: ma possibile che tutto questo marciume sia evidente solo a (relativamente) pochi?
Non riesco a capacitarmi di vivere in un tragicomico teatrino dell'orrore cui plaude una platea stolida e berciante.
Che desolazione, Mauro, che desolazione! :-(
A.

Mauro ha detto...

Cara ingenua Aglaja,

il problema non è a chi sia evidente questo marciume... ma a chi esso convenga.
E a quanto pare conviene a molti :-(

Saluti,

Mauro.