lunedì 23 novembre 2009

Processo "breve"

La nuova legge proposta dal governo italiano per il processo breve è inaccettabile: premia non i giudici veloci o gli imputati innocenti... ma solo gli avvocati più cavillosi e i loro clienti (che generalmente non rientrano nella categoria degli imputati innocenti...).

Gli appelli via stampa e internet sono sempre serviti a poco o nulla, ma almeno ci permettono di esprimerci... quindi io ho firmato l'appello di Saviano. Fatelo anche voi.

Saluti,

Mauro.

Nessun commento: